Neetwork TO

Il Bando Fermenti è un’iniziativa della Presidenza del Consiglio dei Ministri, gestita dal Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio Civile Universale ed è stato indetto nel 2019.
Le finalità del bando sono quelle di favorire e sostenere idee, progetti e iniziative capaci di attivare i giovani rispetto alle sfide sociali individuate come prioritarie per le comunità; promuovere l’uguaglianza per tutti i generi; promuovere la creazione di nuove opportunità di partecipazione inclusiva alla vita economica, sociale e democratica per i giovani; agevolare lo sviluppo di progettualità a vocazione sociale.

Il progetto

Il progetto intende promuovere e sviluppare la creazione di percorsi di accompagnamento e sostegno all’autonomia e indipendenza di giovani persone di età compresa tra i 18 e 30 che non sono inseriti in un percorso scolastico, né formativo e non sono impegnati in un’attività lavorativa.

I Neet

Il fenomeno dei giovani cosiddetti “neet” interessa circa 1,3 milioni di persone, circa il 20% della popolazione di questa specifica fascia di età. Sono proprio le persone di questa fascia di età, che sentono fortemente il bisogno di diventare e sentirsi adulti, che sottolineano la necessità di essere inseriti in contesti di normalità e autonomia in cui potersi esprimere e comportare in relazione alla propria indipendenza.

Gli obiettivi

Il progetto NeetWork-TO si propone di andare a incidere sui bisogni di soggetti disoccupati/inoccupati, in particolare sulla componente dell’autodeterminazione dell’individuo e sull’autonomia economica realizzate attraverso l’accompagnamento, la formazione e l’inserimento lavorativo. Obiettivo primario del progetto è il contrasto all’esclusione sociale.

La proposta

La proposta di progetto si rivolge a giovani ragazzi con svantaggio familiare, di provenienza da un basso livello socio-culturale, giovani con disabilità intellettiva e giovani migranti.

La prima fase progettuale verterà sull’accoglienza e selezione dei beneficiari che entreranno nel progetto. Si passerà quindi alla fase di supporto e accompagnamento alla co-costruzione di un progetto di vita individuale con grande attenzione alla componente dell’autodeterminazione ed empowerment individuale, della conoscenza e consapevolezza, fino all’acquisizione delle competenze propedeutiche alla vita indipendente. Verranno svolte delle azioni mirate allo sviluppo di una rete sociale e amicale con attività creative e inclusive, azioni volte all’acquisizioni di competenze lavorative attraverso inserimenti in contesti di training on the job e si proporrà ai partecipanti al progetto un periodo di convivenza guidata in autonomia. L’ultima fase del progetto è dedicata alla costruzione, insieme alla persona, di una soluzione a lungo termine, sostenibile e adeguata.

Il team

Il team di lavoro è composto da una èquipe multiprofessionale.
Le figure che lavorano per il progetto sono quella dello psicologo, operatore sociale, educatore, tutor per l’inserimento lavorativo, mediatore interculturale, project manager, fundraiser, amministrativa.

Progetto finanziato, nell’ambito del Bando Fermenti, dal Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale

Un progetto di

In collaborazione con

Partecipa a Neetwork

Scrivici su WhatsApp al numero: +39 3482650808 o via mail a neetwork@associazionesipuofare.org oppure vieni a trovarci, siamo in Via Fagnano 30 a Torino, alle Raffinerie Sociali!

Cellulare/whatsapp

+39 3482650808

Instagram

La campagna

Per il lancio del progetto Neetwork TO, abbiamo realizzato una campagna di comunicazione cartacea e online, sui canali social. Abbiamo distribuito tre diverse cartoline e una locandina, per parlare ai NEET e raccontare come possiamo aiutarli a costruire il loro progetto di vita. Puoi scaricare tutti i materiali cartacei nel link qua sotto!